cima MAPpa Uscita
IL PROCESSO PENALE

Partecipare a un processo penale può farti sentire ansioso e preoccupato, potrebbe essere importante sapere cosa sta per succedere o cosa dovrai fare.
Qui troverai una breve descrizione delle fasi di un procedimento penale.

Cercheremo di darti brevi e semplici risposte a domande come:
“Come faccio a denunciare un crimine?”,
“Come si svolge l’indagine?”,
“Cosa succede in tribunale?”,
“Cos’è un appello?”
e molte altre.

Il procedimento penale potrebbe durare tanto tempo e potresti trovarti di fronte a tante persone diverse. Se vuoi saperne di più puoi guardare la sezione “CHI É CHI“.

Il processo penale come descritto su questo sito si applica solo quando la persona che ha commesso il reato ha compiuto i 18 anni. Nei casi in cui il reato è commesso da un minore di 18 anni, si applica il Processo Penale Minorile, che viene celebrato presso il Tribunale per i Minorenni e ha delle caratteristiche specifiche, che però non saranno descritte in questo sito.
E’ necessario tenere presente che colui che non ha compiuto ancora i 14 anni di età non è mai penalmente responsabile e non può quindi partecipare ad un processo penale.

 
 
IL PROCESSO PENALE
IL REATO
Il reato è ogni fatto umano al quale la legge penale collega una sanzione. Molti comportamenti anomali, che non sono considerati reati, possono costituire altri esempi di violazioni legali (amministrative o civili), o possono costituire solo atti fastidiosi, ma non reati.
...
LA DENUNCIA
Denunciare il reato è un grande e importante passo. È solo attraverso la denuncia che le Autorità vengono a conoscenza che è stato commesso un reato e possono quindi avviare le indagini.
...
L’importanza di denunciare un reato
Se sei stato vittima di un reato, è molto importante che lo denunci alle autorità. Se lo fai, è più probabile che la persona che ha commesso il reato possa essere processata e che questo le impedisca di fare la stessa cosa nuovamente a te o ad altri. La denuncia è fondamentale per:
...
Come denunciare un reato
Denunciare è gratuito, non ci sono spese o costi. Se sei la vittima di un reato puoi denunciare alle autorità (Polizia, Carabinieri, ecc) quello che hai subito. Si può presentare una denuncia, o una querela, anche se non si conosce l’identità di chi ha commesso il reato. Saranno le autorità a indagare e identificare l’autore.
...
LE INDAGINI PRELIMINARI
Una volta che la denuncia è stata fatta viene aperto il fascicolo. Con l’apertura del fascicolo inizia la fase delle indagini. L’indagine comprende tutte quelle azioni finalizzate ad accertare l’esistenza di un crimine, per determinare chi lo ha commesso, la sua responsabilità, e per scoprire e raccogliere prove.
...
Esami medico-legali
Gli esami medico-legali per una vittima di reato sono esami medici che fanno parte del sistema giudiziario, il cui scopo è la verificare la presenza di segni sul corpo della vittima che sono stati prodotti dal reato subito, ad esempio:
...
CHIUSURA DELLE INDAGINI
Alla fine dell’indagine, la Polizia Giudiziaria invia tutte le prove raccolte al Pubblico Ministero. A questo punto esistono 2 possibilità:
...
Archiviazione
Nel caso in cui l’imputato sia rimasto ignoto, o nel caso in cui la notizia di reato sia infondata, il Pubblico Ministero chiede al Giudice per le Indagini Preliminari l’archiviazione del procedimento.
...
Rinvio a giudizio
Nel caso in cui sia individuato un imputato e quando siano state raccolte delle prove convincenti rispetto alla sua colpevolezza, il Pubblico Ministero inizia ad esercitare l’azione penale.
...
IL PROCESSO
Se l’imputato è stato accusato, o rinviato a giudizio, al termine della fase delle indagini il caso passa in Tribunale. Il processo è un’udienza, o più udienze, in Tribunale.
...
Programmazione del processo
Dopo aver ricevuto il caso, il Giudice, che solitamente non è lo stesso delle indagini preliminari, segna la data del processo e la comunica, per lettera (notifica), a tutti coloro che devono parteciparvi.
...
Preparazione del processo
È perfettamente normale sentirsi ansiosi e insicuri prima del processo. Questa è una nuova situazione alla quale non si è abituati, e per questo motivo, è importante prepararsi. I Centri di Supporto Vittime possono aiutarti in questa preparazione.
...
L'udienza preliminare
La vittima può presenziare all’udienza preliminare, ma può anche farsi sostituire dal suo avvocato. Generalmente, sull’avviso che fissa la data dell’udienza preliminare, è anche indicata la localizzazione precisa della stanza del Giudice per l’Udienza Preliminare.
...
Il dibattimento
Inizia il processo nei confronti dell’imputato ed il caso passa al Tribunale giudicante. Il processo si sviluppa in una serie di udienze, che avvengono nella apposita aula di giustizia.
...
Il processo
È importante che la vittima sia presente al processo, nel giorno, orario e luogo indicati. Deve pianificare il suo viaggio, informarsi sull’esatta posizione e calcolare il tempo necessario per raggiungere il Tribunale.
...
L'udienza
Nei casi di reati più comuni il Tribunale è composto da un solo Giudice. Nei casi di reati più rilevanti il Tribunale è composto da tre Giudici e presieduto dal suo Presidente.
...
I riti alternativi
Nei casi di reati più comuni il Tribunale è composto da un solo Giudice. Nei casi di reati più rilevanti il Tribunale è composto da tre Giudici e presieduto dal suo Presidente.
...
LA SENTENZA
La sentenza è l’atto scritto emesso dal Tribunale che conclude il processo e contiene la decisione del caso. La sentenza dichiara la posizione dell’imputato, che può essere: a) non colpevole, e quindi essere assolto; b) colpevole, e quindi essere condannato.
...
IL RICORSO CONTRO UNA SENTENZA
Le sentenze possono essere criticate e messe in discussione, ma la critica può essere svolta solo nei modi e nelle forme previste dalla legge. Se la parte civile, se il Pubblico Ministero o se l’imputato non sono d’accordo con il contenuto della sentenza di primo grado possono proporre una impugnazione.
...