cima MAPpa Uscita
 
 
L’AVVOCATO
 
     
 

L’Avvocato rappresenta e difende l’Indagato, l’Imputato, la Persona Offesa e la Parte Civile, sulla base delle conoscenze relative alle procedure di legge, compiendo, per il suo cliente, gli atti giudiziari opportuni e necessari alla sua difesa.
L’Avvocato è un professionista, laureato in giurisprudenza ed abilitato all’esercizio della professione forense.

  • L’Avvocato di fiducia è nominato direttamente dal cliente.
  • L’Avvocato di ufficio è nominato dalla Autorità Giudiziaria per assistere l’indagato o l’imputato sprovvisto, al momento, di difensore; entrambi sono a spese del cliente.
  • L’Avvocato a spese dello Stato è assegnato alla parte che versa in stato di indigenza (gratuito patrocinio).

GRATUITO PATROCINIO

I requisiti per l’accesso al gratuito patrocinio prevedono che la persona abbia un reddito familiare inferiore ad € 11.493,82 aumentati di € 1.032,91 per ognuno dei familiari conviventi (compreso l’istante).
Per accedere al gratuito patrocinio la persona interessata deve presentare una apposita richiesta, redatta in carta semplice e sottoscritta personalmente. L’istanza deve indicare il processo per cui viene chiesto il patrocinio, le generalità ed il codice fiscale dei componenti la famiglia anagrafica, documentando la propria situazione di reddito ed impegnandosi a comunicare eventuali variazioni intervenute successivamente nei limiti di reddito.
La domanda per l’ammissione al gratuito patrocinio deve essere depositata (dall’interessato o dal suo legale di fiducia o trasmessa a mezzo raccomandata) presso la Cancelleria del magistrato davanti al quale il processo pende e quindi:

  • presso la cancelleria del G.I.P. se il procedimento si trova in fase di indagini preliminari;
  • presso la cancelleria del Giudice procedente se il procedimento è nella fase dibattimentale;
  • presso la cancelleria del Giudice che ha emesso il provvedimento impugnato, se il procedimento si trova innanzi alla Corte di Cassazione.

E’ necessario ricordare che le vittime di alcuni reati reati: maltrattamenti contro familiari e conviventi; pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili; violenza sessuale; atti sessuali con minorenne; violenza sessuale di gruppo; stalking; riduzione o mantenimento in schiavitù, se commesso nei confronti di minorenni; prostituzione minorile; pornografia minorile; iniziative turistiche volte allo sfruttamento della prostituzione minorile; tratta di persone, se commessa in danno a minori; acquisto e alienazione di schiavi, se commessi in danno a minori; corruzione di minorenne; adescamento di minorenni, possono fruire del Gratuito Patrocino anche al di là dei limiti reddituali indicati.